Strumenti personali

Museo d'Arte Sacra

Museo d'Arte Sacra Valle Borbera e Spinti

  

Il Museo é una sezione museale distaccata del Museo diocesano d Tortona
Inaugurato da Mons. Martino Canessa nel 2009 é ospitato quale mostra permanente nel palazzo Spinola al piano nobile in due sale che si affacciano sul salone centrale.
La Valle Borbera, ha un territorio costellato a partire dal Medioevo da chiese e oratori, testimonianza della fede e della devozione dei suoi abitanti attraverso i secoli. La mancanza di tutela di alcune aree, prive di parroco residente in loco, ha reso necessario progettare l’apertura di una collezione permanente nella Valle. Si è così pensato di trasportare in Museo gli oggetti non più usati nella liturgia per tutelarli e renderli fruibili. Le opere esposte, che rimangono di proprietà delle parrocchie di provenienza, sono depositate temporaneamente nei locali adibiti a museo d’Arte Sacra di Palazzo Spinola in virtù di una convenzione sottoscritta dalla Diocesi di Tortona, dal Comune di Rocchetta e dalla Comunità Valli Borbera e Spinti.
Le opere sono per lo più inedite, in quanto si è provveduto ad esporre oggetti che i fedeli riconoscono o di cui, al contrario, hanno dimenticato la destinazione d’uso, dipinti e sculture non sempre di grande valore, ma significativi perché volani per la rivisitazione di una storia da riscoprire e di cui riappropriarsi.
L’opera d’arte in museo, pur decontestualizzata dal proprio ambiente di conservazione originario, rimane legata da un filo rosso agli altri oggetti esposti e mentalmente, fuori dal museo, alle parrocchie di appartenenza tramite i pannelli didattici che si trovano lungo il percorso.
Sotto alcune locandine del museo tra cui quella della mostra dedicata all'importante restauro del capolavoro di Felice Giani e alcu ne foto delle opere esposte.


    
Visite: contattare la segreteria h 9-12 lun-sab; v. Umberto I, 26 (AL) tel  0143/90004– fax 014390478  segreteria@comune.rocchettaligure.al.it
 


Azioni sul documento